23 September 2016

Le auto più belle dal design italiano

Driving
Author
Carl

La storia del design automobilistico è costellata di menti creative che con le proprie idee hanno innovato questo settore, unendo tecnologia e arte ed entrando di fatto nella storia dell’automobile.

Sin dal Dopoguerra, la scuola italiana ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo dei canoni estetici delle vetture di tutto il mondo. Pininfarina, Bertone, Giugiaro, ma non solo, hanno messo il proprio talento al servizio delle più importanti case automobilistiche del mondo, creando negli anni modelli immortali che sono diventati sinonimo universale di eleganza e di stile.

Ecco alcuni dei più significativi ed affascinanti.

LANCIA STRATOS – Designed by Carrozzeria Bertone

1

[pic. www.petrolicious.com]

Nata dalla penna di Marcello Gandini quando era designer-capo della Carrozzeria Bertone, la Lancia Stratos venne esposta per la prima volta come prototipo al Salone dell’automobile di Torino nel 1970, suscitando da subito l’interesse e l’ammirazione della squadra corse Lancia. Per questo motivo la Stratos prese il posto della Lancia Fulvia nel mondiale rally, diventando una delle macchine più belle e vincenti di sempre. Oggi è una vera icona per tutti gli appassionati.

FIAT 8V Supersonic – Designed by Ghia

2

[pic www.uncrate.com]

L’edizione speciale della Fiat 8V con corpo Supersonic è, forse, il modello più raro e prezioso prodotto dalla casa automobilistica torinese. Venne progettata per Carrozzeria Ghia dal designer Giovanni Savonuzzi, che si lasciò ispirare dalle forme morbide del mondo dell’aviazione.

La Fiat 8V Supersonic venne prodotta in soli 15 esemplari, che sono diventati oggi una preda ambitissima per i collezionisti più facoltosi, disposti a pagare oltre un milione di dollari per aggiudicarsene una.

BMW M1 – Designed by Giugiaro

3

[pic. www.maxihp.com]

A metà degli anni ’70 la BMW vuole introdurre nella propria gamma un coupé ad alte prestazioni con l’intento di rilanciare l’immagine della marca attraverso il campionato mondiale di rally e decide di affidarsi all’Italdesign di Giugiaro per progettarla. Il risultato è un’auto dal design decisamente sportivo ma seducente anche per il pubblico nella sua versione stradale.

Andando contro la propria filosofia imprenditoriale abituale, Italdesign produce interamente i 450 esemplari di quest’auto negli stabilimenti di Moncalieri, ad eccezione del montaggio della meccanica, che avviene presso la BMW Motorsport. Indovinate quanto vale ora!

LANCIA FULVIA SPORT 1970 – Designed by Zagato

4 [pic. www.a2goos.com]

Come aveva già fatto per diversi modelli in passato, la Lancia affidò a Zagato il compito di realizzare la versione Sport della Fulvia. Il modello venne sviluppato da Ercole Spada, uno dei più talentuosi designer della casa milanese. Questa versione Sport è dotata di una carrozzeria aerodinamica in alluminio, con coda fastback e angoli arrotondati, che si distacca decisamente dal design a tre volumi squadrato dell’originale.

ALFA ROMEO SPIDER DUETTO – Designed by Pininfarina

5 [pic. www.red-assets.s3.amazonaws.com]

Che quest’auto fosse destinata ad entrare nel mito lo si capì sin da quando venne alla luce, nel 1966. Disegnata da Battista Pininfarina in persona, fu l’ultima opera del grande maestro, che la presentò al pubblico al Salone di Ginevra. La linea fu ispirata dai cosiddetti “ossi di seppia”, con frontale arrotondato, coda “boat-tail” e fiancate convesse. La Duetto fu, inoltre, l’auto di Dustin Hoffman nei panni de “Il Laureato”; questo fatto contribuì a trasformare questa splendida auto in un’icona senza tempo del design automobilistico italiano. Fu prodotta fino al 1994.

FIAT X1/9 – Designed by Bertone

6

[pic. www.roadandtrack.com]

La Fiat X1/9 è uno di quegli esempi in cui il design d’autore riesce a convivere con le esigenze del grande pubblico.

Marcello Gandini, la mente dietro la Lancia Stratos, è stato anche a capo del team di designer che studiarono la X1/9, sviluppando quest’auto con l’idea di sostituire sul mercato la Fiat 850 Spider, altra opera della Carrozzeria Bertone. In comune con la Lancia Stratos ha sia le linee della carrozzeria, che la posizione del motore e i fari a scomparsa. A differenza della sua cugina più nobile, però, la X1 si trova ancora oggi sul mercato, usata, a dei prezzi accessibili.

FERRARI 330 GTS – Designed by Pininfarina

7 [pic. www.mad4wheels.com]

Quella tra Pininfarina e Ferrari è una delle collaborazioni più lunghe e prolifiche che si ricordino nel mondo del design dell’auto. Da questa partnership è nata, anno dopo anno, una lunga serie di automobili dallo stile elegante, caratterizzato da quelle linee morbide e pulite che sono diventate un vero e proprio marchio di fabbrica della carrozzeria torinese e, di conseguenza, della casa di produzione di Maranello. La 330 GTS del 1966 è una spider che racchiude in sé tutte le migliori peculiarità del binomio Pininfarina/Ferrari, tra cui i fari rotondi, la griglia anteriore ovale e la parte posteriore a “boat-tail”. L’auto dei sogni: sportiva ma di classe!

ALFA ROMEO 4C – Designed by Ramaciotti

8

[pic. www.youtube.com]

La 4C dell’Alfa Romeo è l’ultima di una serie di concept car curate da Lorenzo Ramaciotti, designer cresciuto sotto la guida di Pininfarina e ora a capo dell’ufficio stile di tutto il gruppo Fiat. Il concept estetico riprende tutti gli elementi presenti nelle grandi auto del passato del marchio, rivisitandoli, però, in chiave attuale. Il risultato è un’auto moderna ed elegante, dalle linee morbide e con tutto il fascino di un brand che ha fatto la storia delle coupè e delle spider.

 

Abbiamo voluto mostrarvi solo alcuni tra gli innumerevoli esempi di auto progettate da designer italiani, che con il loro mix di talento, tecnica e fantasia sono riusciti a rendere il proprio Paese una delle realtà più importanti e influenti del design automobilistico mondiale.