11 April 2016

I 15 prodotti che hanno fatto la storia di Apple

Tech
Author
Carl

Il primo aprile Apple ha spento 40 candeline: di tempo ne è passato da quando Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne fondarono quella che, quattro decenni più tardi, sarebbe divenuta una delle aziende più importanti e floride al mondo. Per l’occasione, abbiamo stilato per voi una lista dei 15 prodotti che hanno fatto la storia di Apple!

Come non partire dal prodotto con cui iniziò tutto? Apple I è il primo computer costruito dalla società nel 1976 ed era composto solamente dalla scheda madre assemblata con i suoi componenti principali: per ottenere un computer funzionante occorreva acquistare a parte alimentatore, tastiera e display.

1

[Photocredits: wired.it]

Apple II, uscito appena un anno dopo il suo predecessore, può essere definito il primo vero successo della società: questo modello rimase in commercio per ben 15 anni.

2

Il Macintosh 128, quello del famoso spot commerciale trasmesso durante il Super Bowl del 1984, fu il primo computer facile da usare e dai costi contenuti basato su un’interfaccia grafica: una vera e propria rivoluzione!

[Photocredits: oldcomupeters.net]

3

Il Macintosh Portable del 1989 era un primo tentativo di realizzare un computer portatile, tuttavia si trattava di un modello molto pesante (più di 7 chili) e molto costoso: servivano all’epoca 7.300 dollari per acquistarlo.

[Photocredits: lowandmac]

4

[Photocredits: youtube.com]

Nel 1993 Apple lanciò sul mercato Newton Message Pad, il primo palmare della Mela. Questo palmare possedeva già rudimentali sistemi di riconoscimento della scrittura e dei comandi vocali, inoltre era corredato da software per la navigazione su internet, anche se la connettività era limitata. Sebbene fosse per certi versi rivoluzionario, Newton non ottenne il successo che avrebbe poi riscosso iPad: il prezzo era piuttosto elevato per un dispositivo dalle ridotte potenzialità hardware.

5

[Photocredits: oldcomupeters.net]

L’Imac 1998 segnò il ritorno di Steve Jobs in società dopo il periodo di esilio forzato. Questo modello ha inaugurato una fortunata linea di all-in-one che dura ancora oggi: il dispositivo inglobava infatti in un unico elemento il monitor, la CPU ed il drive.

Non solo: si trattava di un computer di facile utilizzo e caratterizzato da un’estetica moderna e curata.

6

[Photocredits: recuperodatiharddiskdrive.com]

Nel 2001 Apple lanciò il suo primo iPod, mettendo in ombra Walkman e Mp3. Questo primo modello di iPod era caratterizzato da un display monocromatico, scroll wheel circolare meccanica e memoria con disco rigido da 5 o 10 GB.

7

[Photocredits: stereogum.com]

Sempre del 2001 è il Powerbook G4, che segnò l’ingresso di Apple nel segmento dei computer ultraportatili. Era spesso solo 2.6 centimetri e costava la bellezza di 3.500 dollari.

8

[Photocredits: small-laptops.com]

Nel 2004 Apple annunciò il suo nuovo iPod mini, un modello più economico e agile del modello precedente. iPod mini disponeva di 4 GB di memoria e segnò il debutto della click wheel, diventando inoltre un vero e proprio oggetto di tendenza, disponibile in diversi colori.

10

[Photocredits: wired.it]

Il MacBook Pro venne introdotto nel Gennaio 2006, sostituendo il PowerBook G4. Si tratta del modello di fascia alta della MacBook-family, dedicato dunque all’utente professionale. La sua importanza è dovuta principalmente al fatto di aver sancito il passaggio epocale di Apple dai processori PowerPC di IBM-Motorola, a quelli Intel.

9

[Photocredits: newsly.it]

Il 9 Gennaio 2007 Steve Jobs presentò quello che può essere considerato il prodotto Apple per antonomasia: il primo iPhone. Si trattava ancora di un prototipo dell’idea che Jobs aveva in mente: creare un dispositivo che unisse touch screen, telefono cellulare e internet. All’epoca iPhone non aveva molte delle caratteristiche che posseggono gli smartphone Apple dei nostri giorni: non esisteva l’App Store, dunque non era possibile installare applicazioni e la rete 3G era totalmente assente.

11

[Photocredits: t3.com]

La Apple Tv è stata lanciata nel 2007 e segnò l’ingresso della società nel mondo dell’intrattenimento domestico. L’obiettivo visionario di Apple era quello di mutare in modo radicale le modalità di consumo televisivo: al tempo la Apple TV riproduceva musica, video e podcast presenti nella libreria di iTunes, mentre l’attuale Apple TV permette di comprare o noleggiare film su internet direttamente dal proprio televisore.

12

Il 10 Luglio 2008, il giorno successivo all’uscita dell’iPhone 3G, venne lanciato il nuovo servizio Apple per permettere di scaricare applicazioni dal proprio device: AppStore. Dal 2010 il servizio è cresciuto in maniera impressionante, come dimostrato dall’enorme quantità di App esistenti.

13

[Photocredits: wired.com]

Il primo iPad venne presentato nel 2010 al Macworld da Steve Jobs in persona, che in quell’occasione dichiarò che sarebbe presto iniziata l’era post pc: iPad segnò infatti l’avvento del concetto di tablet fra i dispositivi di largo consumo. Questo prodotto rappresenta inoltre l’ultimo lascito di Steve Jobs.

14

[photocredits: passionexlamelamorsicata.altervista.com]

Apple è sbarcata nel mondo dei dispositivi indossabili nel 2014, con la creazione del primo Apple Watch. Sebbene Apple si sia lanciata nel settore più tardi di altre aziende, in breve tempo Apple Watch è diventato il simbolo per eccellenza di un’intera categoria di prodotti.

15

[photocredits: techradar.com]